Un anno é volato

Entrano nel vivo i festeggiamenti per il primo anno di attività di Église: un anno di attività che hanno permesso alla Città di riappropriarsi di uno spazio altrimenti destinato alla rovina, e che ha visto succedersi mostre, workshop, presentazioni di libri fotografici, letture portfolio, in compagnia di fotografi, curatori, editori, studiosi, e in collaborazione con festival, case editrici, e aziende.

un_anno_post_generale

Venerdì 5 maggio, alle 19, Fotografia e fotografi: Efrem Raimondi ed Enrico Ratto a ruota libera. Questi i link di riferimento di Efrem Raimondi: il suo sito istituzionale    http://www.efremraimondi.it/, il suo blog http://blog.efremraimondi.it/. Il magazine online Maledetti Fotografi é stato fondato da Enrico Ratto nel 2014, ogni anno intervista i più interessanti fotografi italiani e internazionali. In questi primi tre anni di pubblicazioni, sono stati intervistati più di 60 fotografi, da Elliott Erwitt a Ferdinando Scianna, da Steve McCurry a Gian Paolo Barbieri, a Duane Michals. Le interviste sono inerenti la vita e il percorso degli autori, con una attenzione particolare al processo creativo. Maledetti Fotografi pubblica, in esclusiva per l’Italia, le interviste storiche di Frank Horvat ai grandi maestri della fotografia, tra cui Helmut Newton, Mario Giacomelli, Sarah Moon, Don McCullin. Queste interviste sono raccolte in tre libri che si possono acquistare nello shop online del magazine, peraltro si deve anche dire che é il primo e-commerce in Italia in cui sono venduti libri, magazine e momenti formativi come iscrizioni a workshop e seminari.

Sabato e domenica 6 – 7 maggio, dalle 10, workshop La sede del Ritratto di Efrem Raimondi. “Dove risiede il ritratto?” é la prima  domanda alla quale occorre rispondere.
Evitando e anzi smontando cliché e abitudini appartenenti al genere.
Per arrivare a definire cosa davvero ci riguarda, cosa davvero é percorso espressivo e non casualità.
Anche manipolando l’impianto tecnico, che deve essere inteso come puro strumento della nostra ambizione e che mette al centro una sola questione: il linguaggio.
Che é il vero differenziale.

Giovedì 25 maggio, alle 19h30, con l’inaugurazione di Insert Coins di Christian Lutz, fotografo svizzero le cui mostre sono regolarmente esposte in giro per il mondo. In particolare la sua trilogia dedicata al potere, portata avanti dal 2002 al 2012: Protokoll, sul potere politico, attraverso i suoi riti e la loro messa in scena; Tropical Gift, sul potere economico, attraverso l’esclusivo circo dell’industria del petrolio in Nigeria;  In Jesu’s name, sul potere religioso, attraverso il racconto di un anno trascorso insieme alla comunità di una piccola chiesa evangelica. Insert coins é invece una lettura delle contraddizioni del sogno americano attraverso le mille luci di Las Vegas, un luogo in cui i destini delle persone possono essere determinati da una partita a poker o a un giro di roulette. La mostra, prodotta espressamente per gli spazi inusuali di Eglise, e curata da Nicolò Stabile, sarà visitabile fino al 24 giugno (giorni e orari: dal mercoledì al sabato, dalle 16 alle 19).

http://www.christianlutz.org/

Venerdì 26, alle 17 (prenotazione obbligatoria fino a esaurimento posti) la coreografa e danzatrice svizzera Cindy Van Acker (tra le sue molte collaborazioni ricordiamo solo quelle con Myriam Gourfink e con Romeo Castellucci) presenterà il solo Knusa: una coreografia scritta appositamente per le immagini di Insert Coins, in un insolito dialogo tra due arti.

La performance è aperta solo a 30 persone, l’ingresso è gratuito, per prenotare cliccare il seguente link:

https://knusaperformance.eventbrite.it

KnusaCindy Van Acker
[Foto di Christian Lutz]

Sempre venerdì, alle 19h00, Matteo Lucchetti, uno dei curatori italiani più apprezzati in questo momento (ricordiamo tra l’altro la curatela di una sezione dell’ultima edizione della Quadriennale di Roma e la recente nomina come curatore per Exhibitions e Public Programs al centro d’arte contemporanea Bak di Utrecht), e l’artista Marzia Migliora (la sua mostra Velme, a Ca’ Rezzonico a Venezia, prodotta da Fondazione Merz, é attualmente in corso, come pure la sua partecipazione al progetto LUTHER AND THE AVANTGARDE, a Wittemberg, Germania) dialogheranno di arte – e non solo – partendo da alcuni recenti lavori video dell’artista piemontese. “Forza lavoro”, il titolo della conversazione, prende spunto dalla omonima personale presentata alla Galleria Lia Rumma lo scorso anno, e affronterà, tra l’altro, alcune tematiche ricorrenti care all’artista, come la memoria strumento di articolazione del presente o l’analisi dell’occupazione lavorativa come affermazione di partecipazione alla sfera sociale.

un_anno_post_migliora_lucchetti


Sabato 27, dalle 9h30 alle 19, si terrà  #1 – Palermo MiBACT per la fotografia: nuove strategie e nuovi sguardi sul territorio. La  fotografia, l’antropologia,  la Sicilia:  patrimoni  ed esperienze, una giornata di studi organizzata da Eglise insieme al Ministero dei Beni Culturali che si inserisce nel percorso degli Stati Generali della Fotografia recentemente iniziato per volere del ministro Franceschini e della neo consigliera per la valorizzazione del patrimonio fotografico nazionale Lorenza Bravetta. Palermo è la terza tappa dopo Roma e Reggio Emilia. Sono chiamati a raccolta studiosi, conservatori e responsabili di archivi, docenti di fotografia, fotografi e si articolerà in tre tavole rotonde. Il programma é stato steso da Francesco Faeta.
Dalle 9.30 alle 11 Scrivere con la luce di Sicilia, vedrà conversare tre grandi personalità siciliane della cultura fotografica, Letizia Battaglia, Giovanni Chiaramonte e Fausto Giaccone.
Dalle 11 alle 13h30 si parlerà di Patrimoni con lo scopo di effettuare una prima indicativa ricognizione dei patrimoni fotografici esistenti sull’isola e delle problematiche loro connesse  (alcuni nomi: Enzo Brai, Ezio Costanzo, Michele Di Dio, Clemente Marsicola, Franco Scafidi, Orietta Sorgi).
Dalle 15 alle 18 sarà la volta di Esperienze: si sonderanno le possibilità del mezzo rispetto alla scrittura della storia e dell’antropologia del territorio. Tra i partecipanti Carmelo Bongiorno, Gianni Cipriano, Giuseppe Leone, Francesco Malavolta, Melo Minnella, Carmelo Nicosia, Gaetano Pagano, Sandro Scalia, Fabio Sgroi.
I lavori avranno luogo presso il Museo Internazionale delle Marionette “Antonio Pasqualino” e saranno coordinati da Lorenza Bravetta, Ignazio Buttitta, Benedetta Donato e Francesco Faeta.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...