Enrico Prada

Le parole di un acrobata.

Equilibrista in bilico tra immagini e parole. Quando non è impegnato a tenere laboratori sullo sguardo o a scrivere per il suo blog, gli capita di avere conversazioni di questo tipo:

– Che mestiere fai?
– L’acrobata.
– Bello! E da dove viene questa idea, questa vocazione?
– È il solo modo che conosco, dopo la poesia, per volare. Senza ali.
– In che circo lavori?
– Nessun circo. Lavoro da solo.
– Dove?
– Dappertutto. Dove capita. Dalle finestre, dai balconi delle case. Per le strade, sulle spiagge, nei mercati …
– E perché lo fai?
– Perché in ogni passaggio, in ogni volo, mi innamoro del mondo.
– E cosa fai quando ti innamori del mondo?
– Faccio [clic]

Enrico bazzica, quasi tutti i giorni, in un luogo virtuale che si chiama La Valigia di Van Gogh, un blog aperto più di tre anni fa per la memoria, la consapevolezza del cammino percorso e da percorrere.

[Copyright foto Shobha Battaglia, parole Enrico Prada]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...